Capitán

Stiamo affogando capitano, in tasca non mi rimane che qualche soldo per la staffa. E anche dopo questa sera potremo raccontare di essere invecchiati sentendoci giovani, diremo ai figli dei nostri amici che l’infanzia è una condizione e passarla non dipende dall’età.

Stiamo colando a picco amico mio. Guarda com’è cresciuta bene quella, fino a ieri mi sembrava una bambina. Vorrei dimenticare la nave che affonda, prenderla sotto braccio e, sentendo la sua pena, raccontarle di quanto belli fossero i nostri tempi e di quanto incomprensibile sia questa vostra contemporaneità.

Siamo sempre qui mio capitano, tutto passa ma noi non ci muoviamo. Il tempo inesorabilmente segue il suo percorso ma noi facciamo finta di ignorarlo e restiamo appesi a questi ultimi brandelli di false speranze è finta gioventù. Di tanto in tanto pensiamo ad una manovra incredibilemente romantica, una svolta che finalmente ci porti via da questo ludico pantano. Proviamo a virare ma il timone è bloccato e la nave continua a sprofondare.

Quante vite abbiamo compromesso amico mio? Ho perso il conto. Alcune erano inutili errori di percorso, con altre sarei voluto invecchiare, anche se vedevo la nave andare, mi sono comunque fermato a controllare, per confermare che tutto fosse a posto, corrisposto, sempre al di sopra del bene e del male. Lo sai amico caro, io non sono un animale, sono un tipo più mentale, senza amare tutto e tutti non so  bene come fare.

E tu mi ripeti sempre le stesse cose: l’amore è bello ma un ideale da sfatare, è un impegno che fa paura, è una malattia che non ha cura. E se il tuo mondo è fatto di amore, dimentica la felicità perché il resto del mondo non potrà ricambiare.

Amico mio non posso annegare, dopo aver perso l’ennesimo grande amore, mi lascerò andare alla deriva, affiderò la mia anima al sole, i miei piedi al mare e i miei sogni alla luna. Non avrò amato a vuoto, ogni ricordo sarà prezioso, un dolore sopportato col sorriso, un solco di felicità lungo il mio viso.

Annunci

Un pensiero riguardo “Capitán

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...